La Guardia Costiera degli Stati Uniti e la polizia delle Hawaii stanno cercando una donna scomparsa che potrebbe essere stata vittima di un squalo attacco. La donna di 60 anni è stata vista l'ultima volta mentre faceva snorkeling con suo marito a circa 75 metri dalla spiaggia di Keawakapu giovedì a Maui, secondo Fox Meteo .

Il marito della donna scomparsa ha chiamato i servizi di emergenza sanitaria a mezzogiorno per denunciare l'incidente, secondo Dan Dennison, portavoce del Dipartimento del territorio e delle risorse naturali delle Hawaii. Dennison ha detto che l'uomo ha cercato di cercare sua moglie prima di tornare a riva, ma non è riuscito a trovarla. Alla domanda sui rapporti che affermano che l'uomo ha detto di aver cercato di combattere lo squalo, Dennison ha rifiutato di commentare.

L'ultima volta che la donna è stata vista, indossava un costume da bagno blu e aveva con sé un boccaglio. Successivamente sulla spiaggia è stato trovato un pezzo di tessuto di un costume da bagno. I vigili del fuoco di Maui e la sicurezza oceanica di Maui stanno lavorando insieme per cercare sia in acqua che dal cielo, con il supporto dell'elicottero Air 1 e della guardia costiera degli Stati Uniti.



'Penso che ci fossero alcune persone che hanno fornito resoconti di testimoni che erano sulla spiaggia, ma dal momento possibile di questo incidente, non ci sono state segnalazioni di squali nell'acqua', ha spiegato Dennison giovedì pomeriggio. Dennison non aveva informazioni sullo squalo che potrebbe essere stato coinvolto nell'attacco. A partire da venerdì mattina, prima che riprendessero le ricerche, Dennison ha affermato che le autorità non avevano individuato nessuno in acqua.

Gli esperti dicono che un attacco di squalo è più probabile da ottobre a dicembre

Ad oggi, ci sono segnali di pericolo per gli squali dai condomini Mauna Kai a Ulua Point. Rimarranno almeno fino a mezzogiorno di sabato. DLNR di solito non rilascia informazioni sugli attacchi di squali finché non sono noti tutti i fatti rilevanti. Dennison ha detto che questo potenziale incontro li ha fatti cambiare la loro normale procedura. Sfortunatamente, Dennison non ha potuto fornire dettagli sulle persone coinvolte nell'incidente.

Gli Stati Divisione delle risorse acquatiche segnalato che il rischio di essere morsi da uno squalo è maggiore durante alcuni mesi. Da ottobre a dicembre in particolare sono ad alto rischio. Anche se meno persone nuotano in quei mesi, anche allora si sono verificati alcuni dei più gravi attacchi di squali alle Hawaii. L'ultimo attacco mortale di squalo alle Hawaii è avvenuto l'8 dicembre 2020. Un surfista di 56 anni è rimasto gravemente ferito dopo che uno squalo tigre di 14 piedi lo ha attaccato mentre faceva surf vicino alla baia di Honolua.

Ogni anno vengono segnalati a livello globale circa 80 attacchi di squali non provocati. Anche se non sono comuni, molte persone li temono. Ciò è dovuto all'aver sentito parlare di attacchi seriali, come gli attacchi a Jersey Shore del 1916. Naturalmente, ci sono anche film dell'orrore come il Mascelle serie che promuovono l'idea. Su oltre 489 specie di squali conosciute, solo tre tipi sono responsabili di un numero a due cifre di attacchi umani mortali e non provocati. Queste specie includono il grande squalo bianco, tigre e toro. Il pinna bianca oceanica ha probabilmente ucciso ancora più persone che erano bloccate in mare. Tuttavia, queste morti non sono registrate nelle statistiche ufficiali.

Secondo l'International Shark Attack File (ISAF), ci sono stati 2.785 attacchi non provocati verificati in tutto il mondo tra il 1958 e il 2016, con 439 vittime. Una media di quattro persone all'anno sono morte per morsi tra il 2001 e il 2010.

Scelta Del Redattore